A fine anno WSJT-X 2.0

Modifiche significative per FT8 e MSK144 con WSJT-X versione 2.0

WSJT-X co-sviluppatore Joe Taylor, K1JT, ha annunciato che importanti cambiamenti stanno arrivando al FT8 e MSK144 in  WSJT-X versione 2.0. Taylor ha detto che la versione 2.0 dovrebbe essere pronta in anteprima entro gennaio.

 

(N.d.r.: E’ già possibile scaricare la versione beta-tester di WSJT-X v2.0 QUI)

 

“Gran parte della programmazione necessaria è finita”, ha detto Taylor in un post su Packrats. “Molte delle nuove funzionalità sono state testate in onda e troviamo che funzionino bene”.

Taylor ha rapidamente precisato che le nuove opportunità non sono ancora disponibili nel pubblico dominio. Ha detto che lui, Steve Franke, K9AN, e Bill Somerville, G4WJS, hanno sviluppato “versioni migliorate dei protocolli MSK144 e FT8 che estendono il messaggio payload a 77 bit.”

“Non abbiate fretta di scaricare qualcosa”, ha ammonito. “Ci sono ancora test e ottimizzazione del codice da completare.” Ha detto piani attuali prevedono un periodo di beta-testing “probabilmente a partire a metà di-fine settembre,” con un rilascio completo “possibile un paio di mesi più tardi.”

 

WSJT-X versione 2.0 porterà in tavola:

Operazione Field Day ARRL con scambi di Field Day standard.
ARRL RTTY Operazione di roundup con scambi di contest standard.
Operazione di gara VHF nordamericana con il pieno supporto degli scambi di rete e dei segnali di chiamata Rover (/ R).
Operazione di concorso VHF europeo con scambio di griglie a sei cifre, numeri di serie QSO e segnali di chiamata portatili (/ P).
Supporto migliore e più user-friendly per segnali di chiamata composti e non standard.
Un formato di messaggio speciale “telemetria” per lo scambio di informazioni arbitrarie fino a 71 bit.
Supporto per l’esistente “FT8 DXpedition Mode”, con una modalità DXpedition più potente possibile anche.
“Tutte queste funzionalità funzionano perfettamente e automaticamente”, ha dichiarato Taylor. “Non è necessaria alcuna casella di controllo” modalità contest”. Nella maggior parte delle situazioni, la sensibilità alla decodifica sarà leggermente migliore rispetto a quella attuale per FT8; per MSK144 a volte peggiorerà di circa 0,5 dB. Le larghezze di banda occupate saranno le stesse di adesso e le percentuali di falsi decodifiche saranno notevolmente inferiori. “

Taylor ha detto che la versione 2.0 di WSJT-X sarà disponibile in tempo utile affinchè gli utenti possano digerire la nuova documentazione e metterla in pratica prima di ottenerla. “I nuovi protocolli non possono essere retrocompatibili con quelli esistenti”, ha detto nel suo post. “Probabilmente forniremo alcune funzionalità” bilingue “temporanee per FT8, ma non per MSK144. Sarà fondamentale per gli utenti effettuare l’aggiornamento alla versione 2.0 per poter utilizzare le nuove funzionalità.

Taylor ha promesso “un sacco di preavviso” sul periodo di transizione e una data di aggiornamento obbligatorio.

Fonte: ARI Catania 


 

L'Enigma di ARI Fidenza


Per maggiori informazioni clicca sulla locandina


Primo Diploma "Baden Powell"

Il diploma è stato pensato per onorare la figura di Sir Robert Baden Powell, fondatore dello scoutismo, per le tecniche da lui pensate e messe a disposizione per educare i ragazzi.
Tra gli strumenti è inserito anche l'uso della radio. Come radioamatori e come educatori scout ci impegniamo a educare i nuovi cittadini del mondo anche tramite questo strumento.
L'uso della radio per noi è fondamentale sia nelle attività quotidiane di uno scout, ma soprattutto nelle uscite per eventuali necessità di primo intervento qualora la rete cellulare non sia fruibile.

Organizzatori: Il coordinamento Radioscout Italia, nelle persone dei coordinatori regionali e nazionali.

Clicca qui per leggere il regolamento completo

Fonte: Radioscout.it


ARI-Pavia 50 Anni sotto le 100 Torri

La Sezione ARI di Pavia compie 50 anni, nata per il volere di I2RRG Angelo Arrigoni a Lui intitolata, grande appassionato di VHF e UHF e SHF dedicatosi all’autocostruzione di antenne ed apparati ricetrasmittenti.
Maestro per tanti radioamatori della provincia di Pavia, prematuramente scomparso nel 1987.
Per celebrare il Cinquantesimo Anniversario della sua costituzione, istituisce il DIPLOMA A.R.I. PAVIA 50 ANNI SOTTO LE 100 TORRI.


Partecipazione: La partecipazione è aperta a tutti gli OM e SWL di tutto il mondo e si devono collegare le stazioni degli OM appartenenti alla Sezione ARI di PAVIA e la stazione Jolly IQ2PV.

Data: Dalle ore 00.00 UTC del 1 Ottobre 2018 alle ore 24.00 UTC del 31 Ottobre 2018

Bande: Tutte le bande radioamatoriali HF (WARC comprese), VHF nel rispetto del Band Plan IARU.

Modi di Emissione: SSB – CW – BPSK31 e RTTY. Non saranno validi i QSO tramite Ponti ripetitori, Transponder, Echolink o similari.

 

Clicca qui per scaricare il regolamento completo in PDF

Fonte: ARI Pavia


 Convegno Romagna l'Evergreen

Fonte: ARI Ravenna


Occhio al Diploma Sanremo

La città di Sanremo ha ospitato e organizzato fino a qualche tempo fa la gara mondiale denominata Rally di Sanremo che da qualche anno però è diventata solo a carattere nazionale. La manifestazione comportava un impegno organizzativo non indifferente a cui partecipavano anche i Radioamatori con le loro attrezzature.
La Sezione ARI di Sanremo, nell’ottica di incentivare l’attività radioamatoriale e rievocare il Rally, organizza il “Diploma Sanremo”.

REGOLAMENTO

La partecipazione a questa competizione è orientata a ricordare le prove speciali dei Rallies, è aperta agli OM di tutto il mondo che dovranno collegare le stazioni situate all’inizio ed alla fine delle prove, ricalcando le postazioni situate originariamente sulle prove speciali e sul territorio, oltre alla stazione denominata “riordino “IQ1SM che sarà attiva durante la prova.
Per il 2018 sono state individuate due date per un totale di due rievocazioni.

Date: dalle ore 07:00 UTC alle ore 10:00 UTC del 14 ottobre 2018

Bande: Sono previste due bande: 3,6 e 7 MHz.

Modi di emissione: solo SSB

Clicca qui per leggere il regolamento completo

Fonte: ARI Sanremo


Diploma internazionale biennale           "Loano Elettra 2018"

La Sezione A.R.I. di Loano ripropone per il 2018, il Diploma biennale Internazionale "Loano lettra". Lo scopo dell’iniziativa è quello di incentivare l’attività radioamatoriale e divulgare l’immagine storica della leggendaria nave utilizzata da Guglielmo Marconi per i sui esperimenti radioelettrici, condotti dal 1919 al 1936 nel mar Ligure.

La manifestazione è in ricordo dell’anniversario della scomparsa di Libero Meriggi I1YXN, Presidente e fondatore della nostra Sezione ARI, egli ideò e sostenne questo diploma. L’Award stampato su carta pergamena, raffigura in un mix di foto originali, la nave Elettra ed il grande scienziato Guglielmo Marconi. A tutti, insieme al diploma, verrà consegnata per l’occasione una mini stampa in rilievo a secco, della nave Elettra ritratta in originale.

E’ possibile per chi ha conseguito il diploma nelle passate edizioni, a partire dal 1995, richiedere le coccarde con l’anno di partecipazione. A richiesta dei soli partecipanti all’edizione 2016 che avranno conseguito diversi livelli, verrà consegnato il seguente endorsment:

  • 5 Award conseguiti, con relative coccarde, una targa in placca dorata,

La lista di tutti gli avanzamenti, sarà pubblicata sul sito web www.ariloano.it,  sulla pagina Facebook ARI Loano IQ1LA e su RadioRivista.

Sarà messa in palio, un palmare Bibanda Portatile VHF/UHF che verrà assegnato a chi avrà fatto il maggior numero di QSO validi telegrafia con stazioni appartenenti alla Sezione ARI di Loano.

Clicca qui per il regolamento completo

Award Manager
Giovanni Barbero, IU1JFH

Fonte: ARI LOANO


ARI Roma per gli autocostruttori


Avete in programma di costruire qualcosa per una stazione radioamatoriale?

Avete già realizzato qualcosa per operare nelle bande HF?

Avete in mente di creare un componente per la vostra stazione radio?

La Sezione ARI di Roma organizza il Concorso di Costruzioni HF cui possono partecipare tutti i radioamatori iscritti alle Sezioni ARI del Lazio, sia esperti che alle prime armi nel campo delle telecomunicazioni radioamatoriali.

Si dovrà presentare un proprio progetto, non necessariamente originale, e la relativa personale realizzazione, funzionante in bande radioamatoriali HF, affinché possa essere giudicata con l’attribuzione di un punteggio a cura del comitato organizzatore (C.D Sezione ARI Roma).

Categorie: I settori di costruzione considerati sono:

A) Antenne
B) Accordatori d’antenna

C) Strumentazione di misura
D) Accessori di stazione

Scadenza di presentazione sarà il 8 Dicembre 2018, durante l’ultima settimana dal 1 al 8 Dicembre i progetti dovranno essere concretamente depositati presso la Sezione ARI Roma, con la contestuale compilazione di una apposita scheda. Le realizzazioni partecipanti dovranno essere documentate da una breve relazione di progetto. Solo per la categoria A) è ammessa la presentazione del manufatto mediante consegna di documentazione di progetto e fotografica, nonché della dichiarazione di disponibilità all’esecuzione del controllo diretto da parte del CD ARI Roma.

L’iscrizione gratuita al concorso CCHF potrà essere fatta a partire dal 9 Settembre fino al 14 Ottobre 2018, mediante l’invio con mail a info(at)ariroma.it, o la consegna diretta in Sezione, della scheda allegata, compilata e sottoscritta.

 

Leggi tutto...


Ma il Kosovo c'è o non c'è per il DXCC?

La ITU ha precisato, nel bollettino n.1149 del 16 maggio 2018 a pagina 7, che il prefisso Z60 NON è stato allocato a nessun stato membro della ITU. Pertanto il suo utilizzo è da considerarsi illegale.

“Following the inquiry of the Administration of Serbia of 16 March 2018 regarding the use of Call Sign Series Z6 by amateur radio stations of Kosovo(*), I would like to provide the following statement:Pursuant to Article 19 of the Radio Regulations, notably its provisions Nos. 19.28Band 19.33, the management of international series of call signs is a prerogative of ITU. Call sign series can be allocated only to the administrations of the ITU Member States by world radiocommunication conferences or, between radiocommunication conferences, by the ITU Secretary-General. In this respect, theattention of the ITU administrations is drawn to the fact that ITU has not allocated call sign series Z6 to any of its Member States. Consequently, the utilization of call signs series Z6 by any entity without a formal allocation and consent of the ITU represents an unauthorized and illegal usage of this international numbering resource.

(*) This designation is without prejudice to position on status, and is in line with UNSCR 1244 and the ICJ opinion on Kosovo declaration of independence.”

I dettagli sul sito della ITU


 PAGINA 1 /  PAGINA 2  /  PAGINA 3